Lavoro di squadra a scuola: utile per acquisire valori e abilità personali

In Senza categoria di Centro PSY

Il lavoro di squadra è indispensabile e andrebbe introdotto da tutte le scuole, partendo dalle elementari fino ad arrivare alle superiori.

Tale approccio è utile affinché gli alunni sviluppino determinate abilità sociali e prendano coscienza dell’importanza del contributo del singolo membro del gruppo per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

I vantaggi del lavoro di squadra sono molti ma, soprattutto per mancanza di tempo e per le direttive del programma da seguire e portare avanti, diventa spesso di difficile attuazione.

Questo, però, limita non poco l’apprendimento dei giovani studenti che devono assimilare tanti concetti, molti dei quali resteranno sempre teorici.

Si è infatti visto, grazie al cono dell’apprendimento di Edgar Dale, che partecipare attivamente all’esperienza facilita la possibilità che essa si trasformi in apprendimento tale da cambiare i nostri comportamenti ed avere un impatto che permanga a lungo nella nostra memoria.

 

I valori trasmessi

Il lavoro di squadra è indispensabile in classe al fine di permettere agli alunni di acquisire valori e abilità personali.

Vediamone alcuni.

  • Orientamento all’obiettivo: se qualcuno non partecipa alla fine non si riuscirà a raggiungere l’obiettivo. Questo porterà gli alunni a sviluppare una responsabilità personale e di squadra.

 

  • Cooperazione. Libero da competizione il lavoro di squadra favorisce la cooperazione. Se tutti non si muovono nella stessa direzione il progetto è destinato a fallire.

 

  • Assertività: riuscire a portare a termine un lavoro di squadra porta allo sviluppo della sicurezza in se stessi. Saper dire di no e gestire le varie opinioni della squadra senza cercare di prevalere è molto importante. Di pari passo si sviluppa anche il rispetto e l’empatia.

Come introdurlo in classe

Per fare in modo che la cooperazione porti a dei successi, c’è bisogno di reinventare e potenziare i metodi di apprendimento utilizzati fino a quel momento.

Può sembrare molto complicato, ma con il giusto tempo si otterranno brillanti risultati.

È indisensabile scegliere con attenzione le squadre poichè servirà a bilanciare i vari gruppi e avere un gruppo ben affiatato.

Allo stesso modo, la cooperazione tra docenti risulta essere altrettanto importante nel caso si voglia adottare questa metodologia di apprendimento per più materie.

In questo caso sarebbe consigliabile mescolare le squadre, in modo da favorire lo scambio di conoscenze e la relazione con tutti i compagni.

Inoltre, prima di intraprendere un vero e proprio lavoro di squadra, è necessario far fare agli alunni dei piccoli lavori preliminari per iniziare a sviluppare una vera e propria coscienza sociale.

Gli insegnanti avranno il compito di stimolare e facilitare non solo l’apprendimento, ma anche il superamento dei conflitti, laddove dovessero insorgerne alcuni.

Il lavoro di squadra in classe ha il compito di rendere ogni alunno autonomo, sicuro e responsabile.

Allo stesso tempo, si pone lobiettivo di far emergere lo spirito di collaborazione al fine di potenziare abilità utili nella vita di tutti i giorni.

In ultima analisi, rappresenta non solo uno strumento di formazione ma anche, e soprattutto, d’incentivazione: le esperienze vengono sollecitate attraverso lo scambio e il contatto con gli altri in un clima d’interazione.

 

Dr. Roberto Prattichizzo

Psicologo Clinico – Psicoterapeuta

Se vuoi approfondire di persona questo argomento, compila il form sottostante per un appuntamento gratuito.