Il coraggio non è l’assenza di paura

In Psicologia Clinica, Psicologia Clinica Adulti di Centro PSY

Ho imparato che il coraggio non è l’assenza di paura, ma il trionfo su di essa“.

Queste parole sono state pronunciate da Nelson Mandela e personificano in pieno lo spirito di un uomo che con il suo coraggio è riuscito a migliorare la vita di molte persone.

Il coraggio non è assenza di paura, ma, anzi, la richiede.

Che bisogno ci sarebbe di essere coraggiosi se non si avesse paura di qualcosa?

Affermare che una persona è coraggiosa perché non ha paura di niente è una contraddizione.

Infatti, il coraggio è quella forza che ci permette di sopperire alle difficoltà ed  emerge proprio nei momenti critici, quelli che temiamo di più.

La paura che viene accettata è un sentimento sano che guida le persone verso il raggiungimento dei propri obiettivi.

Che cos’è la paura

La paura è uno stato emotivo di difesa che scatta di fronte ad una situazione di pericolo per preparare la mente e il corpo alla reazione di attacco o fuga.

Se estremizzata, diventa un’emozione che ha la capacità di paralizzarci e di portarci a desiderare di evitare una determinata situazione per il timore di quello che potrebbero pensare gli altri o di quello che potrebbe succedere.

La storia è piena di grandi donne e di grandi uomini che sono riusciti a vincere le loro paure, dimostrando che lottando con coraggio e determinazione è possibile superare le sfide più difficili, anche se la posta in gioca è molto alta.

Il coraggio è scegliere di guardare in faccia le proprie paure

L’unico modo per superare le proprie paure è affrontarle. Solo chi ha il coraggio di scontrarsi con i propri timori più intimi può essere felice.

Non esistono persone che non hanno paura: si tratta di un sentimento insito nella natura di ogni essere umano che ha un valore funzionale finalizzato alla sopravvivenza e interessa chiunque.

Non può esserci coraggio senza paura perché è proprio quest’ultima che richiede la messa in campo della forza necessaria per andare oltre il blocco che essa stessa genera.

Pertanto, non è coraggioso chi non ha paura, ma chi la vince.

Le paure di ogni giorno

Ognuno di noi ha delle paure che limitano la propria libertà. Alcune esistono solo nella nostra mente, ma altre sono reali, dettate da elementi che non si possono influenzare.

Chi non ha paura di un licenziamento inaspettato o di una malattia? A chi non fa paura la perdita delle persone care? A chi non fa paura l’idea di parlare in pubblico?

Spesso sviluppiamo paure perchè ce le hanno inculcate tramite messaggi quotidiani, tramite i mass media, le chiacchierate al bar. Tutto questo sta riuscendo a farci dimenticare il nostro coraggio di affrontare il nostro timore e superarlo.

Solo provando a districare l’intreccio di mantra dannosi che ci hanno accompagnato per anni diventeremo persone felici e realizzate.

Solo affrontando le nostre paure saremo padroni del nostro destino. Se voltiamo le spalle alla paura, questa crescerà, ma se la affrontiamo a viso aperto diventerà sempre più piccola.

L’unica cosa di cui dobbiamo avere davvero paura è di non riuscire a superare i timori che ci attanagliano, quei predatori interiori che, invadendo l’anima, limitano la nostra libertà e ci tolgono ogni entusiasmo per la vita.ù

La mancanza di coraggio per superare gli ostacoli e i fallimenti: questa è la cosa più spaventosa che esista.

Per fortuna, il coraggio non è un privilegio di pochi, bensì un potere di cui siamo dotati tutti. È la forza d’animo che ci permette di affrontare le sfide quotidiane.

Perché continuare a tenerla chiusa in un cassetto lasciando che le nostre paure prendano il sopravvento?

Guardate le vostre paure negli occhi e abbattetele.

Sradicatele come fossero delle erbacce che infestano il giardino della vostra anima.

Siate coraggiosi.

 

Dr. Roberto Prattichizzo

Psicologo Clinico – Psicoterapeuta

Dr. Simone Ferrazzo

Psicologo Clinico

Se vuoi approfondire di persona questo argomento, compila il form sottostante per un appuntamento gratuito.