Genitori elicottero: i nostri figli hanno sempre bisogno d’aiuto?

In Psicologia Clinica, Psicologia Clinica Famiglia di Centro PSY

In una ricerca pubblicata sul Journal of Child & Family Studies, da Holly H. Schiffrin e Miriam Liss nel febbraio dello scorso anno, è stato osservato il fenomeno del “genitore elicottero“, ossia la tendenza genitoriale a provvedere a tutti i bisogni dei propri figli indipendentemente se si presenti un’effettiva richiesta.

Allo studio hanno partecipato 192 studenti dell’università del Mid-atlantic e 121 madri, di cui sono state prese in considerazione:

  • la motivazione estrinseca (la spinta a mettersi in gioco dipende da fattori esterni a noi, ad esempio avere riconoscimenti dagli altri) dei figli in ambito scolastico;
  • i livelli di perfezionismo;
  • le strategie di evasione dall’apprendimento.

Dai risultati è emerso che offrire aiuto incondizionato da parte dei genitori può abbassare i livelli di motivazione a sperimentarsi. Non permettere ai figli di padroneggiare il materiale a loro disposizione induce a farli sentire poco capaci di raggiungere da soli i propri obiettivi, spingendoli quindi a chiedere costantemente l’aiuto genitoriale.

Invece, secondo le autrici, favorire l’autonomia dei figli verso nuove sfide, sia in ambito scolastico che in tutti gli altri ambiti di vita, permettendo loro di fallire e riprovarci, potrebbe promuovere una motivazione intrinseca (ovvero che l’impegno per imparare e migliorare se stessi proviene dalla voglia di migliorarsi e promuoversi e non da un voto positivo o approvazione dei genitori) che potrà incidere positivamente anche sui risultati scolastici.


Dott.ssa: Chiara Specchia
Dott.: Roberto Prattichizzo (Psicologo Clinico e Tutor)

Blibiografia: Holly H. Schiffrin, Miriam Liss. “The Effects of Helicopter Parenting on Academic Motivation”. Journal of Child & Family Studies, (2017) 26:1472–1480.


Se vuoi approfondire di persona questo argomento, compila il form sottostante per un appuntamento gratuito.